home

PRESEPE DI RADICI  E NATIVITA’

di Fermo Formentini

 

Chiesa dell’Annunciazione in Bosco Valtravaglia (Montegrino – VA)

Allestimento curato

dall’Associazione Culturale “Amici di G. Carnovali detto il Piccio”

www.ilpiccio.it  -  info@ilpiccio.it

Il presepe è visitabile, per gruppi,

su appuntamento durante tutto l’anno.

Tel. 0332 508203 (Carolina De Vittori – Presidente dell’Associazione)

 

“Presepe di radici di Fermo Formentini”

Il presepe, allestito dal 1987 in un locale della Chiesa parrocchiale dell’Annunciazione in Bosco Valtravaglia (Montegrino – VA) è un’opera unica nel suo genere, che si sviluppa su circa 16 mq. di superficie, interamente realizzato con  radici e elementi naturali che Fermo Formentini ha raccolto nei boschi e nei quali ha saputo intravedere, con intuizione artistica non comune, la forma di un personaggio, un animale, una stella, un ponte, un arco, un intero villaggio. I pezzi raccolti, in legno di castagno, robinia, carpino, faggio, betulla, edera sono stati solo ripuliti e parzialmente ravvivati con un leggero tocco di colore per dare maggior espressività al soggetto e poi sistemati a gruppi o singolarmente in una composizione di un incanto affascinante e unico nel suo genere, illuminata da punti di luce estremamente suggestivi.

 

“Natività” di Fermo Formentini

Le “Natività” di Fermo Formentini,  sono esemplari unici con i quali l’artista ultranovantenne è riuscito a ricreare l’atmosfera del Natale utilizzando un ceppo boschivo con sporgenze varie, dalle quali ha saputo far nascere i personaggi tradizionali della notte santa.
Altri ceppi o rami sono stati arricchiti, sempre con radici, ritoccate con leggere pennellate di colore, per creare delle natività fortemente originali e suggestive nelle loro forme non convenzionali.

Fermo Formentini

L’autore, nato a Bosco nel 1919, ha ricevuto riconoscimenti e premi vari per la sua opera e per le “Natività” esposte, negli scorsi anni a Luino, Besozzo, Gavirate, Laveno, Caravate, Porto Ceresio e in vari altri comuni della provincia. Nel 2009 una sua “Natività” figurava fra i presepi dell’Abbazia di Morimondo e quest’anno è stato invitato ad esporre presso il Consiglio Regionale della Lombardia a Milano.
Il registro predisposto per le firme dei visitatori ne conta oltre 20.000, con dediche anche di personaggi illustri, critici d’arte italiani e stranieri, eminenti esponenti del mondo cattolico come il Cardinale Martini all’epoca Arcivescovo di Milano, il suo successore Cardinale Tettamanzi, il Vescovo di Varese Monsignor Ferrari, il Vicario Episcopale Monsignor Stucchi e numerosi altri.